top of page

Recensione Paracostole in Alluminio Karting



Per chi non conoscesse il mondo del karting sia a livello amatoriale che a livello agonistico le forze in gioco della fisica sul nostro corpo sono molte, una di queste è la forza G laterale. Questa forza al momento delle curve viene assorbita dal nostro corpo nella zona dei fianchi, per questo nel corso degli anni gli studi hanno portato alla creazione e progettazione di dispositivi di protezione per per le costole in modo da evitare spiacevoli conseguenze, come lesioni o nei casi più gravi fratture. Questo dispositivo è chiamato banalmente “paracostole"


Tipologie di prodotti:


Di paracostole in commercio ne esistono di vari tipo: ci sono quelli ‘morbidi’ fatti di spugna, perlopiù’ utilizzati sui kart rental essendo meno prestanti, ed offrono un buon grado di protezione, poi ci sono i veri e propri ‘gusci di protezione’ in carbonio, fibra di vetro, pvc o alluminio, in grado di sopportare fino a 3G laterali.

In questo caso abbiamo in prova un paracostole in alluminio, una novità rispetto ai classici in fibra.


Recensione:


Il prodotto (QUI IL LINK) si presenta all’interno di una sacca e la struttura esterna è completamente in tessuto. Ci sono le bretelle regolabili in base all’altezza del pilota e una fascia con velcro nella zona del tronco per la chiusura frontale. È semplicissimo da indossare, (come una giacca), e nella parte posteriore è completo di una leggera imbottitura. Degna di nota la finitura ‘carbon look’ sui gusci protettivi in alluminio.





La novità del modello alluminio è la possibilità di poterselo ‘modellare’ leggermente addosso, in modo tale che ripercorra in maniera uniforme la nostra fisionomia.


Dopo averlo utilizzato per due giorni di fila in maniera intensa, prima con un 4 tempi e successivamente con un due tempi, ci riteniamo molto soddisfatti: non è per nulla invasivo, calza perfettamente al corpo e soprattutto non ha zone o punti critici di ‘fastidio’ durante i turni in pista ed il livello di confort è tale da farti quasi scordare la forza G laterale.


Conclusioni:


Se siete neofiti e avete intenzione di fare sul serio, vi consiglio vivamente di acquistarlo senza passare dai paracostole in gomma piuma. I

l prodotto si colloca all’interno di una fascia media di prezzo: circa 90 euro (un paracostole morbido costa circa 40 euro, per arrivare al carbonio con prezzi che possono arrivare fino a 250 euro).


Si tratta di un prodotto non obbligatorio ma che è vivamente consigliato da chiunque abbia un minimo di conoscenza dell’ambiente del karting e che riguarda la parte più importante dell’attività in pista, LA SICUREZZA.



73 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page