top of page

Si apre la stagione al Cavallino con le slot.it Classic


La stagione ufficiale 2022 si apre con la categoria Classic Slot.it, i piccoli bolidi che riproducono le vetture protagoniste di una delle più belle epoche dell’automobilismo a ruote coperte.

Nove i concorrenti che si presentano al via della prima delle sei gare, i quali vengono suddivisi in due batterie ed hanno dato vita ad una gara dall’esito incerto sino all’ultimo minuto.


Protagonisti indiscussi della gara sono stati Muratore e Andreoli, quest’ultimo giunto dalla vicina Costa Azzurra.

Andreoli prende subito la testa della gara sin dalla prima manche, alla guida della sua Ford GT con Muratore ed un sorprendente Parodi staccati di un giro, entrambi su Mclaren, alle loro spalle Fattor, Favalli e Valzano che sono appaiati in terza posizione.


Nella seconda manche Andreoli incrementa il suo vantaggio su Muratore, restato solo ad inseguire.

A metà gara il vantaggio di Andreoli è di tre giri su Muratore, mentre Parodi occupa solitario la terza piazza. Fattor, Nico e Favalli sono a pari giri in quarta posizione seguiti da Polla e Valzano, anch’essi a pari giri, mentre Mussone chiude il gruppo.

Nella seconda parte di gara si assiste alla rimonta di Muratore, il quale riesce a recuperare al leader Andreoli, un giro in ognuna delle restanti frazioni di gara.



Purtroppo per Muratore l’impresa di riuscire a superare Andreoli non va a buon fine, difatti il transalpino vince la gara con solo 19 settori di vantaggio, vittoria comunque meritata.

Fattor sale sul gradino più basso del podio resistendo alla rimonta di Polla che, partito un po’ in sordina, è riuscito nel corso della gara a recuperare diverse posizioni. A centro classifica, in quinta posizione Nico, per lui discorso inverso rispetto a Polla: non è riuscito suo malgrado a contenere la rimonta dell’avversario nonostante i tre giri di vantaggio che aveva a metà gara con la sua Chaparall. Favalli, su Matra, strappa nell’ultima manche la sesta posizione a Parodi, che deve anche guardarsi le spalle da Valzano anche lui su Mclaren, autore di una splendida ultima manche, che lo porta a 68 settori da Parodi. Silvano Mussone su Mclaren chiude la classifica, probabilmente sta ancora pagando gli anni di lontananza dalla pista. Non resta che attendere lunedì prossimo per assistere ad una nuova e avvincente gara.





Articolo di Sandro Ferrari

10 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page